Ricerca racconti

Risultati di ricerca per "pigmei" :

43 racconti trovati

Pigmei - commercio di schiave (parte 20)C’erano moltissimi uomini della tribù ad attenderli, davanti alla capanna del capo. I tre soci pensarono ad un comitato di accoglienza e, per meglio evidenziare la qualità delle loro schiave, le frustarono per far loro assumere un portamento più elegante mentre, quali cavalle, tiravano il carro sul quale si trovavano. “Forza bestie, fateci fare bella figura”. Chanel era alla guida e con ottima precisione riuscì ad assestare una frustata per ciascuna cavalla. Era un momento importante e non voleva ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-06-07
di
Kugher
Pigmei - commercio di schiave (parte 19)Chanel ed Antonio raccontarono eccitati a Monique gli accadimenti presso il campo dei pigmei. La socia, con un misto di eccitazione ed angoscia, ascoltò la descrizione dell’amaca umana. Chanel, probabilmente, era molto più concentrata sull’affare che erano venuti a concludere. I timori c’erano, in lei, ma erano limitati al pericolo del viaggio. Ebbe una strana sensazione, forte, che attanaglia lo stomaco, quando era entrata al campo ed aveva visto le schiave cavalle, quelle nelle buche, le sedie ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-06-06
di
Kugher
Pigmei - commercio di schiave (parte 18)Anche Chanel, rassicurata, si sistemò meglio sulla schiava sedia e fece la sua offerta. “Vi offriamo archi, frecce, corde, materiali utili per il campo già preparati, oltre a schiave nuove, giovani, bianche”. L’uomo fu interessato. “In cambio cosa volete?” “In cambio vogliamo tante schiave quante ve ne lasciamo”. “La cosa non ci porta vantaggi. I materiali vengono prodotti dalle schiave e le vostre sono ancora da addomesticare”. Il capo aveva capito che doveva parlare lentamente e con parole semplici ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-06-05
di
Kugher
Pigmei - commercio di schiave (parte 17)Chanel ebbe un sospiro di sollievo quando vide che la schiava dai capelli rossi restò immobile ai piedi del pigmeo, ceduta schiava di quell’uomo e, di fatto, consegnata ad un altro mondo, decisamente più terribile di quello al quale era stata consegnata dallo zio. Anche lui l’aveva frustata per piacere prima di scoparla, o per punirla se non serviva bene a tavola. Tuttavia quei pochi colpi, più leggeri di quelli cui lo zio e la Padrona l’avevano ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-06-04
di
Kugher
Pigmei - commercio di schiave (parte 16)Il suono della voce della socia ebbe l’effetto di riportare al presente Antonio, ancora attratto da ciò che vedeva. Si era soffermato sugli occhi e sulle espressioni rassegnate delle schiave, di tutte quelle in funzione di amaca e di trono. In quegli sguardi lesse la consapevolezza del loro ruolo di oggetti appartenenti a quell’uomo. Vi era rassegnazione al ruolo dal quale sapevano che non avrebbero potuto più scappare, mista all’attenzione che avrebbero dovuto prestare ad un cenno ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-06-03
di
Kugher
Pigmei - commercio di schiave (parte 15)Il capo era seduto su due schiave in funzione di amaca. Le ragazze erano appese al soffitto per le gambe e le braccia, in modo da formare un’amaca umana. Tra loro erano legate saldamente in modo da formare un unico corpo sul quale un piccolo uomo avrebbe potuto stare comodo. Le gambe erano più alte delle teste. Il Padrone era seduto sopra di loro, appoggiando la schiena alle gambe delle schiave e con i piedi appoggiati sulle facce delle ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-06-02
di
Kugher
Pigmei - commercio di schiave (parte 14)Chanel individuò la capanna del capo e vi si diresse, come se fosse evidente che quella fosse l’abitazione di un uomo importante e non perché in effetti la conosceva per avere trascorso oltre un anno quale schiava. Avevano il sole contro gli occhi e facevano fatica a vedere bene. Nell'attraversamento di quel campo, che non ricordava essere così lungo, ritrovò gli odori che aveva imparato a conoscere bene. Osservava con malcelato distacco le scene delle quali era stata partecipe, ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-06-01
di
Kugher
Pigmei - commercio di schiave (parte 13)Chanel, per recarsi all’accampamento dei pigmei, si era truccata in modo da sembrare un uomo o, almeno, meno femminile. Innanzitutto non voleva essere riconosciuta come ex schiava della tribù. In ogni caso non sapeva come avrebbero considerato una trattativa con una donna. Probabilmente avrebbero capito che non si trattava di un uomo ma, almeno, non l’avrebbero riconosciuta. Chanel e Antonio camminavano con finta sicurezza nell'accampamento. La donna era incerta sul comportamento da tenere. Da una parte non poteva ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-05-31
di
Kugher
Pigmei - commercio di schiave (parte 12)Antonio e Chanel si erano diretti verso il campo dei pigmei. Monique e gli uomini di scorta erano rimasti un poco lontani e, con loro, avevano tenuto le schiave. Si erano accampati in una radura con acqua e alberi. Avevano valutato, prima di partire, il rischio cagionato dalla loro inferiorità numerica, benché, rispetto a loro, gli uomini erano più grossi e bene armati. Era un rischio enorme ma, se fosse andata bene, avrebbero avuto un ottima fonte di approvvigionamento delle ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-05-30
di
Kugher
Pigmei - commercio di schiave (parte 11)Appena sbarcati, Chanel riconobbe i luoghi nei quali era stata quale schiava, catturata, unitamente a Monique con la quale era fuggita dal villaggio dei pigmei dove adesso erano diretti. Si diressero al capanno dove avveniva la vendita delle schiave catturate agli armatori che, clandestinamente, le avrebbero portate sul continente. La maggior parte erano nere, ma non ne mancavano di bianche. Queste ultime, ovviamente, avevano un prezzo più elevato. Antonio, che non era abituato, fu colpito dall’odore di varia umanità ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-05-29
di
Kugher
Pigmei - commercio di schiave (parte 10)Nella cabina della nave verso l’Africa, Antonio era seduto cavalcioni sul viso di una schiava che gli doveva leccare il culo mentre un’altra ragazza gli stava succhiando il cazzo. Con le dita impugnava i capezzoli della donna sotto di lui e glieli torceva godendo del dolore procurato. Non sapeva i nomi delle schiave e non gli interessava. Erano oggetti, ragazze acquistate dai contadini. Avevano anche scoperto che alcune orfane, tenute dagli zii, avevano anche un prezzo inferiore in ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-05-28
di
Kugher
Pigmei - commercio di schiave (parte 9)“Certo che le acquisterei, ma non al prezzo che tu mi indichi”. Le due donne ed il loro ospite stavano sorseggiando cherry nelle ampie poltrone di quella sala profumata dai fiori di stagione. “Vedi Chanel, mi costa meno andare da un contadino, comprargli la figlia e tenermela segretamente nelle cantine”. Il pensiero coincideva con quello delle due donne. “Ciò cui voi dovreste servire è evitarmi l’imbarazzo e la spendita del mio nome alla ricerca di schiave, e, soprattutto, darmi merce ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-05-27
di
Kugher
Pigmei - commercio di schiave (parte 8)Paradossalmente, l’odore tipico della stalla, cosa insolita per ricchi e nobili che mandano in quei locali gli stallieri, ebbe l’effetto di eccitare Chanel ed Antonio. Quest’ultimo aveva voluto portare personalmente le schiave nel luogo dove avrebbero trascorso la notte. Quell’uomo era sempre piaciuto a Chanel. Non si erano frequentati moltissimo in quanto, oltre ad essere italiano e distante da Parigi, benché molto ricco, non era nobile. Tuttavia ogni volta aveva provato una forte attrazione verso di ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-05-26
di
Kugher
Pigmei - commercio di schiave (parte 7)Quando arrivarono alla villa di Antonio, Francesca, la schiava sedile, era molto più provata di Monica, che aveva solo dovuto reggere la Padrona sul ventre e che, avendo visto cosa era accaduto all’altra ragazza, aveva trattenuto ogni lamento. “Giù a sgabello”. Monica non aveva capito subito a quale postura si riferisse Monique la quale, spazientita, colpì con lo scudiscio un corpo già provato dalla frusta. Il Padrone di casa, che si era recato a riceverle, restò basito dalla scena ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-05-25
di
Kugher
Pigmei - commercio di schiave (parte 6)Avevano dato un acconto per ciascuna delle due, ma volevano misurare anche la loro sottomissione. Il saldo sarebbe stato dato dopo l’ulteriore prova. Prima di portarle via e di farle stendere, nude, sui sedili della carrozza usate come cuscini, i rispettivi padri si avvicinarono loro per parlare all’orecchio. Dallo sguardo minaccioso, le Padrone intuirono che avevano raccomandato alle figlie di non farsi più rivedere a casa e di accontentare le Signore. Il viaggio fu comodo, almeno per le ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-05-24
di
Kugher
Pigmei - commercio di schiave (parte 5)Francesca e Monica erano state un pessimo affare per loro. La prima stava leccando appena appena la figa di Chanel attraverso il buco della sedia mentre la donna stava cenando con la sua socia Monique. Monica si stava impegnando per far godere Monique ma, questa, che evidentemente aveva intenzione di prolungare il divertimento nella serata, impugnò il frustino e, girata appena dalla sua comoda posizione, la colpì forte sul ventre intimandole di rallentare. Le sarebbe bastato darle l’ordine, ma ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-05-23
di
Kugher
Pigmei - commercio di schiave (parte 4)Chanel e Monique stavano cenando. Tenevano entrambe moltissimo a quel rito settimanale al quale, negli ultimi 3 anni, non avevano potuto darvi luogo solo un paio di volte. Da quando erano divenute socie nella loro attività di commercio di schiave di qualità, quello era un momento non solo conviviale ma anche per poter parlare dell’andamento degli affari. Ciascuna di esse aveva una schiava incatenata sotto la sedia con il viso che sporgeva dal foro realizzato nel centro della seduta di ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-05-22
di
Kugher
Pigmei - commercio di schiave (parte 3)Si erano impegnate e avevano torturato molto la ragazza, lavorandola anche psicologicamente, raccontandole ciò che stava accadendo alla nobiltà e minacciandola continuamente di darla in pasto al popolo che, sicuramente, le avrebbe riservato la stessa sorte dei suoi genitori. Con una sorte di sadismo psicologico, Chanel le raccontava spesso del momento della loro decapitazione. La costringeva ad ascoltare la narrazione del terrore negli occhi dei suoi genitori quando erano sul patibolo, quando videro lei tra la folla, ghignante, quando furono ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-05-21
di
Kugher
Pigmei - commercio di schiave (parte 2)Durante l’ammaestramento di Annette, alle due socie era rimasto il tempo di proseguire nella razzia dei bei vestiti e gioielli nelle ville e nei castelli dei nobili conosciuti da Chanel. Erano già passati i popolani, ma lei sapeva dove cercare e, spesso, trovava ancora qualcosa. Dovevano costruirsi un'immagine di donne di successo che, con il loro commercio, vivevano agiatamente. Chanel conosceva l’importanza della forma in quell’ambiente di ricchi. Dovevano dare la sensazione di avere a che fare ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-05-20
di
Kugher
Pigmei - commercio di schiave (parte 1)La rivoluzione francese aveva spostato una enorme massa di denaro dai nobili a coloro che erano già ricchi o lo erano diventati. Chanel aveva sperimentato sulla sua pelle il desiderio di questi di avere schiave e schiavi. Lei, in quanto nobile, benché decaduta, aveva comunque accesso alle grandi famiglie, quelle ricche, quelle che possono spendere e con grandi castelli o ville idonee a tenere persone in cattività. Aveva perso la sua famiglia, decapitata nel corso dei moti rivoluzionari dai quali ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-05-19
di
Kugher
Pigmei – nuovamente schiava (parte 8)Le umiliazioni di Chanel e gli speculari divertimenti dei Padroni assunsero forme sempre diverse. La ragazza apprese che avevano avuto altre schiave. Una volta anche una coppia di fratelli acquistati assieme. Sicuramente lei era la prima nobile. Nemmeno ebbe mai modo di sapere il costo del suo acquisto. Questa novità portò i Padroni a divertirsi con lei in maniera sempre tale da aumentare la sua umiliazione e ricordare che ai loro piedi vi era una nobile, con la quale avevano ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-04-02
di
Kugher
Pigmei – nuovamente schiava (parte 7)Chanel era seduta a terra, sul pavimento freddo in quella cella buia. Accanto a lei vi era un pagliericcio, ma preferiva sentire le natiche sul freddo del pavimento in modo che il disagio le tenesse viva la voglia di fuga. Vi era, in alto, tra la parete ed il soffitto, una piccolissima bocca di lupo, utile per il ricambio dell’aria in quel locale piccolo ed angusto che, evidentemente, si trovava sotto la soglia del terreno. La nudità, ormai, era ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-04-01
di
Kugher
Pigmei – nuovamente schiava (parte 6)Il cuore di Chanel iniziò a battere in una maniera talmente forte da farle temere si potesse fermare, tale era il male che avvertiva al petto. Aveva provato un dolore simile quando era stata catturata dai pigmei ed il mondo le era crollato addosso e, almeno ai primi momenti, le pareva un sogno. In quel momento le cose erano diversissime. Pur nella rinnovata schiavitù, aveva più forte la speranza di riuscire a riconquistare la libertà, forte anche del fatto che, ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-03-29
di
Kugher
Pigmei – nuovamente schiava (parte 5)“Muoviti cagna, la pacchia è finita”. Paradossale che Mathias considerasse “pacchia” il viaggio su quella nave sporca, effettuato stando incatenata in un angolo, nutrendosi degli avanzi, abbondanti ma pur sempre gettati a terra. Almeno per quell’uomo l’uso sessuale non era una priorità. Evidentemente abituato ad avere schiave pronte a soddisfare ogni sua esigenza. Chanel riusciva a provare piacere quando la portava all’aperto, pur tenuta al guinzaglio, per espletare i suoi bisogni. Si chiedeva quale fosse l’utilità del ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-03-28
di
Kugher
Pigmei – nuovamente schiava (parte 4)Mathias era seduto in poltrona nella sua cabina privata. Aveva mangiato in abbondanza ed anche bevuto. Appena partito da un porto adorava abbondare con il cibo, visto che era ancora fresco. Gli acquisti in Africa erano andati bene. Aveva trovato bei pezzi. In alcuni casi pagati sotto costo, altri il giusto e qualcuno forse troppo ma, nella media, era soddisfatto. Arrivato a destinazione avrebbe piazzato bene tutta la merce con un buon guadagno. Era stanco di quella vita e aveva ...genere
Sadomaso
scritto il
2024-03-27
di
Kugher
cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.