Per la vacanza inizio così

di
genere
tradimenti

Ciao sono Vale 46 anni ancora piaccio molto agli uomini , ma non è stato mai nel mio pensiero , alta 1.82 mora un bel seno vita stretta ma un gran culo che mi portò da adolescente curato da me in palestra fino a oggi , vado al sodo perché dopo 24 anni di matrimonio solo per i miei figli sono caduta in tentazioni . Da oltre 4 anni il lato economico della nostra famiglia si è abbassato da anno in anno ma siamo riusciti a soddisfare nelle piccole cose i nostri due figli che non ci chiedono molte cose ma di passare le solite 20 giorni di vacanza al solito posto che andiamo da 10 anni . L’anno scorso Marco il titolare 36 enne mi messaggia al cell come a fatto da sempre per bloccare la casa ma con un aumento non aspettato da 80€ a 130€ a notte , io non dico niente a mio marito pensando di sistemare la cosa da sola , con l’aiuto della mia amica che a casa nello stesso pese di Marco , chiedo a mio marito che vado a aiutarla a fare delle cose a casa sua . L’indomani messaggio con Marco che molto sorpreso della mia futura visita mi da orario a casa sua per vederci e parlare del prezzo di quest’anno . Io preso l’assegno nei pantaloni di mio marito vado a trovare Marco che molto contento della visita mi fa accomodare a casa facendomi notare il nuovo divano e il nuovo letto che aveva messo e il perché dell’aumento , subito mi fa accomodare sulla sedia davanti al tavolo , io cercai di commuovere Marco prendendo l’assegno per chiudere la trattativa Marco si alza si posiziona dietro di me mi prende la mano e insieme scriviamo la somma da destra verso sinistra , il primo 0 poi il secondo 0 subito il 6 mancava l’ultima cifra per definire i 20 ho a 80€ o a 130€ , latra mano l’appoggia sopra la mia spalla sinistra , che facendo delle piccole prediche piano fece scivolare in uno dei miei seni che dentro la camicia il reggiseno manteneva con fatica , il ragazzo ci stava provando e mi tirò fuori il seno accarezzandolo con cura prima uno poi anche latro , io rimasi sorpresa ma una delle mie colpe che non ho reagito stando al gioco , Marco scese con la sua bocca a baciarmi prima il collo poi sali sulla guancia mezzo labbro riuscendo a infilarmi la lingua in bocca , non so come
Ma partecipai al bacio anche se era la prima volta che l’ho facevo da sposata con un altro uomo , Marco si muoveva come impazzito tremava dal desiderio fino a quel mi ito non avevamo detto una parola , ma dopo un po’ dalla sua bocca escono poche parole , prese la mia mano destra con la sua che tenevano la penna per scrivere l’ultimo numero avvicinandola verso di lui vicino al basso ventre facendomi impugnare il suo grosso cazzo già fuori dai pantaloni sussurrandomi che se continuavo mettendolo in bocca potevo scrivere il numero 1 sull’assegno per la somma di 1600€ un pompino oggi è uno a fine vacanza , io in quel minuto volevo capire come a Marco che da 10 anni l’ho quasi visto un bravo ragazzo dove a preso il coraggio di chiedermi dei pompini , lasciai quel cazzo salendo la mia mano nel tavolo lui andò a sedere sul divano col cazzo appoggiato sulla pancia che gli soppressava l’ombelico , lui guardò i miei movimenti cercando di capire una volta preso la penna cosa avevo scritto , mi alzai dalla sedia mi sistemai il seno e passai davanti a lui saltando le sue gambe distese mi avvicinai alla porta abbasso la maniglia e vedo che Marco si alza e si scusa venendomi incontro col cazzo a pendolo l’ho fermo con una mano sul petto l’ho rigetto nel divano chiudo a chiave la porta ( siediti piccolo porco che la sig ra Vale ti fa sto pompino ora e dopo le vacanze , mi sfilo la camicia e il reggiseno gli salgo sopra e gli infilo la testa frail mio grosso seno quasi a soffocarlo prendendo con la mano a segare quella bestia mentre mi strusciava nel culo appoggiato nei pantaloni , dopo un po’ scendo mettendomi di lato con la lingua sul petto fino a arrivare alla sua lucida cappella che stava aspettando l’ammissione lingua da un bel po , continuo a scendere dall’asta fino alle palle che succhiai mentre gli segavo il cazzo , inizio per lui il vero divertimento , peccato per me che stavo tradendo nei peggiori dei modi mio marito , nei peggiori dei modi perché lui mi raccomandava sempre meglio che ti fai scopare , che ci fai un pompino a un altro uomo per lui molto sacro , ma Marco non fu di questi con le mani mi prese la testa e me la accompagnata dritta con la bocca sul cazzo che ho ingoiato quasi tutto fino in gola , ho continuato per una decina di su e giu fino che Marco stringe il culo mi tiene la testa giu sborrandomi in bocca uno due tre quattro spruzzi molto copiosi che non tutti riuscì a tenere la foga giovane di Marco ingoiando na quantità enorme di sperma caldo leccando anche quello sopra l’asta e sulle palle facendo rimanere di stucco Marco nel ricevere dalla sua amata signora quel gran pompino . Pulita e vestita tornai a casa come se niente fosse si con molto rimorso ma l’ho fatto per i miei figli , per fagli fare la solita vacanza , finita la vacanza troviamo quella mezz’ora disponibile per rifagli quel pompino promesso , che durante il primo viaggio che mio marito porto a casa le prime valige a 100km di distanza , si calcolo che c’era il tempo che Marco riceveva la promessa fatta , chiusa la porta l’ho trovo sopra il tavolo il porco aveva qualche fantasia nuova , prima lo succhiato poi la voluto mettere dentro le mie tette quasi fino alla sborrata che fatta inginocchiare e aprire la bocca mi venne in faccia e in bocca usando qualche parola di troppo volgare come gran troia tornatene a casa da quel cornuto che ti viene a prendere fra poco , dopo la sborrata la voluto succhiato per un bel po , a voluto lasciato l’anticipo per il prossimo anno .
scritto il
2024-06-03
5 K
visite
1 2
voti
valutazione
3.9
il tuo voto
Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.