L'educazione di mia figlia - La Prima Volta

di
genere
incesti

Brn.pisa@gmail.com

Ora che Francy mi aveva fatto il primo pompino tutto era migliorato.
La mia bimba poteva attaccarsi ogni mattina al cazzo del papà per fare la sua colazione preferita, fare pause studio dedicandomi attenzioni alle quali non potevo dire di no e anch'io, girando con il cazzo di fuori tendevo a metterglielo sempre vicino alla faccia per ricevere almeno un bacino dalla mia bimba.
Le cose oramai erano precipitate e sapevo che i pompini presto non sarebbero più bastati, era ovvio che il passo successivo sarebbe avvenuto in fretta.
Quando sua madre lasciò Francy per il fine settimana facemmo le classiche chiacchiere di rito
'Che fate per cena?'
'Penso che ordino una pizza, o magari ordiniamo del sushi'
La mia ex moglie mi guardò delusa quasi, salutò Francesca con un urlo e andò via.
Mia figlia uscì nuda dalla camera e venne a salutare il suo papà. Da bravo papà avrei voluto darle subito il mio sperma, ma la invitai a salire in camera mia dove trovò tre buste con un biglietto, 'stasera cena al ristorante'.
Francy indossò un abito a strisce rosa e celeste diagonali, senza intimo come da regola. Io mi vestii elegante, immancabile orologio, giacca e camicia.
Appena la vidi la baciai dicendole che l'amavo e che era bellissima.
Lei ricambiò il bacio.
La mia stupenda principessa.
Sapevo che sotto quel vestito non c'era niente ma non allungai la mano, questa era una sera speciale, tra papà e figlia. Arrivati al ristorante le porsi la sedia, ordinammo da bere e da mangiare, mentre nel frattempo il tempo iniziò ad imbruttirsi.
Lei era al settimo cielo per la sorpresa e la invita a bere senza farsi problemi. Parlammo di noi, del futuro, del nostro amore, di quanto ero fiero della mia bimba e lei di quanto amasse il suo papà. Piovve, arrivò una tempesta, una di quelle rare tempeste estive, uniche come la serata che avrei voluto vivere. Ricordammo entrambi il nostro primo bacio, quando ci ritirammo zuppi da una tempesta simile. Pagammo ed andai a prendere la macchina, quando stavo arrivando al ristorante Francy mi corse incontro, bagnandosi prima di entrare in macchina
'Ma che fai amore?'
'Mi sono bagnata come quella volta papi, stasera mi rifarai il bagno, solo che stavolta sono cresciuta'
Sorrisi alla mia bambina.
Non potevo notare quanto fosse bella, il vestito bagnato le si era attaccato addosso, appariva tremendamente sensuale, nonostante sobbalzasse per ogni tuono che sentisse, forse ne aveva ancora paura.
Tornati a casa andai a prendere un'asciugamano, mentre lei si tolse il vestito. L'asciugai ma lei non stava ferma, cercava il mio cazzo e le mie labbra. Ci baciammo.
Ci dirigemmo in bagno, ci buttammo sotto la doccia e sotto l'acqua calda lei si inginocchiò davanti al suo papà
'Voglio il tuo sperma papi'
'Lo avrai amore'
Iniziò a succhiarlo avidamente, alternando le sue labbra con la sua mano, e quando gemetti e lei aumentò il ritmo la staccai.
'Amore andiamo a letto'
Ci dammo una rapida asciugata e buttati sul letto iniziammo a baciarci ancora. Le mia dita entrarono dentro il frutto proibito, dentro quella cosa dove un padre non dovrebbe mai avvicinarsi.
Arrivò un altro tuono.
Francy si fermo. La spostai di peso su di me.
'Non avere paura amore, c'è il tuo papà'
Annuì
Ci baciamo mentre il mio cazzo sfiorava il suo sesso.
'Papi, sono pronta?'
'Si amore'
Le strisciate si fecero più vigorose, più intense fino a quando non successe. Ci incastrammo. Ero finalmente dentro colei che avevo generato. Fui dolce, la baciai e lei ricambiò
'Fa male papà'
'È normale'
Spinsi con forza
'Ora sei una donna bimba'
Francy gemelle
Continuammo a baciarci e fare l'amore
Niente mi avrebbe fermato in quel momento
I suoi gemiti divennero più forti, i miei pure
'Ti amo bimba'
'Ti amo papi'
Lo ripetevamo urlando sempre più, più il ritmo aumentava
'Voglio il tuo sperma papà'
'Voglio venire dentro di te'
'Si papi'
'Si Francy'
Venni. Venni dentro mia figlia. Venimmo assieme. 'Ora sono la tua donna papi?'
'Lo sei sempre stata bimba'
scritto il
2024-07-09
5 . 2 K
visite
5 7
voti
valutazione
5.7
il tuo voto
Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.